30/03 – Premio INNOVAZIONE alla Fiera di Grottaferrata

Premio INNOVAZIONE alla Fiera di Grottaferrata 2019

Sabato 30 Marzo, 15:00-18:00, Aula Convegni Fiera

 

La Fiera di Grottaferrata 2019 inaugura, nella sua 419ma edizione, una iniziativa di ampio respiro dedicata all’innovazione tecnologica e alla ricerca scientifica.

In questo contesto è istituito per la prima volta il Premio INNOVAZIONE alla Fiera di Grottaferrata: un premio per idee e attività imprenditoriali legate alle innovazioni a tutto tondo, all’open innovation dell’Industria e artigianato 4.0, alla robotica, agri and food, Information and Communication Technologies (ICT), benessere e inclusione sociale, turismo etc.

Questa prima edizione del Premio INNOVAZIONE ha come scopo quello di riunire competenze del mondo della ricerca e dell’industria che abbiano una forte vocazione all’innovazione, in grado di creare lavoro e benessere sociale. L’obiettivo è di incrementare le conoscenze nel settore scientifico e digitale, istituendo una rete tra imprese e centri di ricerca, tale che insieme possano delineare un percorso di crescita e collaborazione.

È questo infatti il tema centrale espresso dall’amministrazione del Comune di Grottaferrata, in collaborazione con Centri di Ricerca, Università e imprenditori: formare un polo di innovazione a cui far convergere sinergicamente competenze e capacità produttive per creare l’imprenditorialità del domani e stimolare una comunità sensibile alle sfide tecnologiche e scientifiche, in linea con le esigenze di un territorio che, tra l’altro, vedrà entro pochi anni la costruzione del nuovo reattore a fusione nucleare (DTT) al centro ENEA di Frascati.

L’evento di sabato 30 marzo sarà diviso in due fasi in cui tutti i partecipanti (start-up, spin-off, aziende, ricercatori, privati) effettueranno brevi presentazioni della loro attività.
La prima fase è dedicata ai partecipanti che desiderano presentare un’idea innovativa non ancora realizzata e che quindi è alla ricerca di possibili finanziatori. In questa prima fase tutti i presenti dovranno firmare un accordo di riservatezza, prima dell’inizio delle presentazioni.
Nella seconda fase, aperta al pubblico, gli iscritti potranno esporre le proprie storie di successo nell’innovazione così da valorizzare i percorsi delle realtà imprenditoriali e dei centri di ricerca che già operano come innovatori nei diversi settori.

Seguiranno gli interventi dei commissari della giuria e la premiazione (a cui è stata invitata anche Confindustria) e un piccolo rinfresco.

La giuria è formata da: Prof. Giuseppe Novelli (Rettore dell’Università degli studi di Roma “Tor Vergata”), Ing. Aldo Pizzuto (Direttore del Dipartimento Fusione e Tecnologie per la Sicurezza Nucleare (FSN) di ENEA), Prof. Mario Risso (Preside della Facoltà di Economia dell’università Nicoló Cusano), Prof. Alfonso Molina (Fondatore della Fondazione Mondo Digitale), Pierre Philippe Mathieu (Earth Observation Applications Engineer in the Earth Observation Science & Applications Department of ESA in ESA-ESRIN (Frascati)).

Montepremio: 5000€ (diviso tra i vincitori delle due fasi)
Iscrizione alla gara: inviare un’email a daniele.carnevale@uniroma2.it specificando se interessati alla prima o alla seconda fase

 

Tirocini: ENEA cerca ingegneri informatici

Attività: Un sistema di supporto alle decisioni basato su ontologia per la valutazione del rischio di eventi naturali

Descrizione: L’attività si inserisce nella tematica dei sistemi basati su GIS. per il supporto alle decisioni nella gestione delle​ ​emergenze derivanti da eventi naturali.

Il metodo sviluppato all’interno del sistema di Supporto alle Decisioni CIPCast  ha l’obiettivo di fornire supporto nelle fasi di preparazione e pianificazione dell’emergenza permettendo di geolocalizzare i possibili rischi sui punti di interesse.

Per la città di Roma, ad esempio, ad oggi sono stati identificati circa 4000 punti di interesse tra cui musei, palazzi governativi e luoghi di attrazione. Ogni punto​ ​di interesse è annotato semanticamente con i concetti di TERMINUS, un’ontologia di dominio sviluppata da​ ​ENEA per concettualizzare gli scenari di rischio, le infrastrutture ed il territorio. CIPCast opera​ ​congiuntamente al sistema CREAM (CREAtivity Machine) che, basandosi su tecniche semantiche e di​ ​creatività computazionale, permette di generare per ogni punto di interesse i tipi di impatto possibili dovuti​ ​ad eventi franosi, terremoti e alluvioni.

L’attività riguarda la generazione di rischi a cascata (domino effects) che​ ​possono essere causati da eventi naturali o antropici quali i terremoti ed i blackout elettrici.

 

Tecnologie: Geographical Information Systems (GIS), Java, Spring, Google Web Toolkit, PostgreSQL, Protegè

Sede del tirocinio: Enea Centro Ricerche Casaccia, Via Anguillarese 301, Roma.

Durata: 4 mesi

​Contatti: antonio.dipietro@enea.it – Tel. 3394892925

 

Pubblicazioni:

Coletti A., De Nicola A., Di Pietro A., Pollino M., Rosato V., Vicoli G., and Villani M. L. (2018). Towards Semantic Generation of Geolocalized Models of Risk. In Enterprise Interoperability (eds M. Zelm, F. Jaekel, G. Doumeingts and M. Wollschlaeger). doi:10.1002/9781119564034.ch51

Coletti A., De Nicola A., Vicoli G., and Villani M.L. (2018) Semantic Modelling of Cascading Risks in Interoperable Sociotechnical Systems, Proceedings of I-ESA 2018 conference.

 

De Nicola A., Melchiori M., Villani M.L. (2019) Creative design of emergency management scenarios driven by semantics: An application to smart cities. Information Systems, Vol. 81, 21-48, https://doi.org/10.1016/j.is.2018.10.005.

 

Giovinazzi S., Pollino M., Kongar I., Rossetto T., Caiaffa E., Di Pietro A., La Porta L., Rosato V., Tofani A. (2017) Towards a decision support tool for assessing, managing and mitigating seismic risk of electric power networks. In: Gervasi O. et al. (eds) Computational Science and Its Applications – ICCSA 2017. ICCSA 2017. Lecture Notes in Computer Science, vol 10405. Springer, Cham.

 

 

 

 

25-26/10 – Climathon-Roma 2018

La registrazione al Climathon-Roma 2018 è aperta.
Roma Capitale, con il supporto dell’ENEA, ospiterà per la prima volta il Climathon , il più importante hackathon per il clima che si terrà simultaneamente in più di 80 città del mondo:

25 e 26 ottobre 2018
Casa della Città
Via della Moletta 85, 00154 Roma

 

Il Climathon è un’iniziativa mondiale promossa dalla Climate-KIC, la comunità nata per promuovere l’innovazione nella sfida ai cambiamenti climatici e favorire lo sviluppo e la creazione di una società zerocarbon.

Climate-KIC è una Knowledge and Innovation Communities (KICs) creata nel 2010 dall’EIT, l’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia e persegue gli obiettivi dell’EIT attraverso lo sviluppo di conoscenze e innovazione in materia di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici. La Climate-KIC non è un progetto ma una comunità dell’innovazione, basata sulla partecipazione, la condivisione delle esperienze e sul learning by doing.

Climathon-Roma riunirà esperti in diversi settori allo scopo di sviluppare proposte innovative che aiutino a fronteggiare gli impatti dei cambiamenti climatici nei contesti urbani. Sono invitati a partecipare al Climathon cittadini, studenti di varia formazione, professionisti, sviluppatori ed esperti nel campo IT, marketing, design, comunicazione. E’ prevista una fase iniziale di incontro e informazione sui temi specifici dell’hackathon con esperti provenienti dal mondo dell’imprenditoria e della Ricerca del nostro territorio, che resteranno a disposizione dei partecipanti per tutta la manifestazione in qualità di coach.

I partecipanti avranno l’opportunità, organizzati in team interdisciplinari, di rispondere alle sfide lanciate dagli organizzatori con idee innovative su come rendere la propria città più resiliente ai Cambiamenti Climatici. I partecipanti saranno affiancati da tutor e coach lungo il percorso di ideazione – sviluppo – presentazione che li porterà, il giorno 26 Ottobre, a proporre la loro soluzione innovativa alla giuria del Climathon-Roma.

Gli spunti offerti ai partecipanti per rispondere alla sfida di Roma sono:

  • Come possono le aree verdi contribuire a mitigare l’effetto dell’isola di calore?
  • Come può il trasporto pubblico diventare più efficiente e come si può ridurre l’uso

    delle auto private ?

  • Come si può ridurre l’impatto degli eventi estremi (effetti di precipitazioni intense, onde

    di calore) ed aumentare la resilienza?

  • Come possono i sistemi di monitoraggio più innovativi essere di supporto alla

    riduzione dell’inquinamento urbano?

Trova il programma della giornata e registrati alla pagina web https://climathon.climate-kic.org/en/rome

Il canale social da seguire è quello della Climate-KIc Italy
https://www.facebook.com/ClimateKICItaly/
l’evento di Roma:
https://www.facebook.com/ClimateKICItaly/photos/a.112061209434290/278865659420510/?type=3&theater

Il team di Climathon risponderà a tutte le vostre domande: climathon@climate-kic.org

Tirocini: ENEA cerca ingegnere informatico a Casaccia

Facoltà: Informatica, Ingegneria Informatica.
Sede del tirocinio: Centro Ricerche Casaccia dell’Enea. Via Anguillarese 301, Roma
Durata: da definire
Rimborso spese mensili: 0
Altre facilitazioni : Trasporto aziendale gratuito con pullman e mensa aziendale a 0.36 € a pasto.
Proposta:
Opportunità per una Tesi di Laurea in Ingegneria Informatica (Triennale o Magistrale) presso l’Enea.
L’attività riguarda lo sviluppo di una piattaforma Web-GIS per la simulazione dei possibili impatti generati da eventi sismici sul territorio nazionale (popolazione, edifici, reti elettriche, reti di telecomunicazioni e reti idriche).
Di seguito alcune tecnologie che verranno utilizzate:
– Java EE
– Google Web Toolkit (GWT)
– OpenLayers
– GeoServer
– PostgreSQL/PostGIS
– Java Persistence API (JPA)

Le richieste potranno essere inviate direttamente
all’Ing. Antonio Di Pietro, Ph.D.
Full Researcher
Laboratory for the Analysis and Protection of Critical Infrastructures (DTE-SEN-APIC)
ENEA Casaccia Research Centre
Via Anguillarese, 301 00123 Rome, Italy
Room 111, Post Bag 111
Tel.: +39 06 3048 3821 / +39 339 48 92 925
Skype: antony.dipietro
Web page: http://apic.enea.it/dipietro/

28/09 – convegno “Biotecnologie per lo Spazio”

L’ENEA e l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” organizzano il convegno “Biotecnologie per lo Spazio”,  il 28 settembre 2017, ore 9.00, presso l’Aula Convegni – Edificio della Didattica – Macroarea di Ingegneria.

Secondo gli organizzatori, la presenza umana a lungo termine nello spazio profondo e negli avamposti su Marte è un obiettivo realistico di diversi progetti spaziali sia pubblici che privati. Sempre che gli astronauti, grazie a nuove biotecnologie, possano essere indipendenti dalla Terra.

Si parlerà di nano-materiali, nutraceutici, sviluppo di sistemi biologici di supporto alla vita, fino alla biologia sintetica.

Il prof. Marco Gambini, direttore del Dipartimento di Ingegneria Industriale di Ingegneria Tor Vergata, porterà i saluti istituzionali. Seguirà poi, tra gli altri, l’intervento dei ricercatori Denise Bellisario, Fabrizio Quadrini e Loredana Santo del DIpartimento di Ingegneria industriale sul tema delle “Soluzioni tecnologiche per superfici antibatteriche in ambiente spaziale”.

Il convegno è organizzato nell’ambito degli eventi per la Notte Europea dei Ricercatori. Per partecipare è necessario iscriversi mandando un’e-mail al seguente indirizzo: biotecnologie@enea.it

 

A lato, il programma completo.