Open Day Master MIS, Ingegneria del Suono e dello Spettacolo

Open Day Master MIS, Ingegneria del Suono e dello Spettacolo

  

Lavorare come ingegneri del suono nel mondo dello Spettacolo, nella registrazione e post-produzione?  L’Open Day del Master  MIS  e del Corso di formazione, che si è tenuto sabato 19 novembre alle ore 15:00, presso l’Aula Convegni della Macroarea di Ingegneria, è stata l’occasione per conoscere alcune novità dell’ edizione 2022/2023 del Master di I livello in“Ingegneria del Suono e dello Spettacolo” e del Corso di formazione in “Tecniche dell’Ingegneria del Suono e dello Spettacolo” , istituiti presso il Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’Università di Roma “Tor Vergata”.
Entrambi i percorsi formativi, uno rivolto a laureati triennali, l’altro a diplomati, hanno l’obiettivo di creare profili professionali avanzati in grado di dare soluzione ai problemi che nascono nell’ambito dell’ingegneria del suono e del mondo dello spettacolo, sia da un punto di vista tecnico-scientifico sia artistico. Durante l’evento il professor Enrico Cosimi, esperto di sintetizzatori, ha tenuto una dimostrazione dal vivo, seguita dalla presentazione dei lavori finali dell’edizione 2021/2022 del Master.
La partecipazione aperta e gratuita.
Per informaizoni: mastersuono@uniroma2.it 
Visita il sito web:  Master in Ingegneria del Suono e dello Spettacolo 
Come raggiungere l’Aula Convegni  

30/11 – MIS – Master di Ingegneria del Suono Open Day. In presenza e on line!

Vieni a incontrare di persona (oppure comodamente on line) il MIS-Master di Ingegneria del Suono! Il 30 novembre 2021 dalle ore 15 alle ore 17  a Ingegneria “Tor Vergata”, in Aula Convegni (QUI come raggiungerci)

Due ore per ascoltare e parlare di “Synth and Acoustical Instruments” con il guru dei sintetizzatori Enrico Cosimi, con  il Mo. Maurizio Massarelli (Conservatorio Santa Cecilia) e con il prof. Marco Re (direttore del Master, dipartimento di Ingegneria Elettronica a “Tor Vergata”). Durante l’evento verrà ovviamente presentata l’offerta formativa della prossima edizione del MIS.

L’evento è contemporaneamente trasmesso on line su Microsoft Teams:
Codice: 1zavhxv
Link diretto

Dal 2003 il Master MIS, Master in Ingegneria del Suono e dello Spettacolo, istituito presso il Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’Università di Roma Tor Vergata, si propone di formare profili di personale avanzato in grado di dare soluzione ai problemi che nascono nell’ambito dell’ingegneria del suono e del mondo dello spettacolo sia da un punto di vista tecnico/scientifico che artistico.

L’offerta formativa è rivolta a tutti i laureati triennali in qualsiasi disciplina e, tramite il Corso di Formazione, anche ai soli diplomati.

MIS è anche su Youtube

26/03 – Consegna (in diretta streaming) dei Premi di merito per INGEGNERIA DI INTERNET e ICT AND INTERNET ENGINEERING

dal sito web del corso di laurea in Ingegneria di Internet

 

Conferimento dei premi di merito
(evento in diretta streaming)

Premiazione dei migliori studenti del Corso di Laurea in Ingegneria di Internet e del Corso di Laurea Magistrale in “ICT and Internet Engineering”.

Venerdì 26/03/2021 – 17.45-18.15

Con la partecipazione delle aziende che hanno offerto 30 premi da 1000€ : Essenthia, Opentech.com, Net Reply

 

File:YouTube icon.png - Wikimedia Commons https://youtu.be/Xar0Bzn-_98

Si prega di collegarsi con un paio di minuti di anticipo.

Contattare la Dott.ssa Gervasio per informazioni sull’evento:

rosanna.gervasio@uniroma2.it

 

 

Scade il 26/02 il bando per premi di merito per Ingegneria di Internet e ICT and Internet Engineering, per un totale di 30K€

dal sito web del corso di laurea in Ingegneria di Internet

Il Dipartimento di Ingegneria Elettronica in collaborazione con Essenthia, Opentech, Net Reply, mette a disposizione 30 premi di merito per i migliori studenti e le migliori studentesse da 1000€ lordi ciascuno.

Gli studenti che intendono partecipare alla selezione per i premi di merito devono presentare domanda di partecipazione entro il 26 febbraio 2021 con le seguenti modalità:

1) Scaricare e compilare uno dei seguenti file:

candidatura-premi-merito-2020-v04.xlsx (italian version)

application-to-merit-prizes-2020-v04.xlsx (english version)

2) Allegare il file compilato in un messaggio di posta elettronica all’indirizzo premi-merito@internet.uniroma2.it, indicando nell’oggetto del messaggio il vostro nome e cognome. Non è necessario scrivere nulla nel corpo del messaggio.

3) Entro il giorno lavorativo successivo all’invio, riceverete un messaggio di conferma della ricezione.

Verranno premiati fino a SEI studenti per ciascuno dei seguenti anni accademici di prima immatricolazione (in totale fino a TRENTA premi di merito):

Corso di Laurea in Ingegneria di Internet
● 6 studenti iscritti al 1° anno nel 2019/20 (anno immatricolazione 2019/2020);
● 6 studenti iscritti al 2° anno nel 2019/20 (anno immatricolazione 2018/2019);
● 6 studenti iscritto al 3° anno nel 2019/20 (anno immatricolazione 2017/2018).

Corso di Laurea Magistrale in ICT and Internet Engineering
● 6 studenti iscritti al 1° anno nel 2019/20 (anno immatricolazione 2019/2020);
● 6 studenti iscritti al 2° anno nel 2019/20 (anno immatricolazione 2018/2019).

Consultate il BANDO per tutte le informazioni più dettagliate, pubblicato sul sito web del Corso di Studi.

 

Prerequisiti

Per partecipare alla selezione uno studente deve essere regolarmente iscritto e in regola con le tasse universitarie, avere una media (pesata con il numero di crediti) superiore a 25.700 e aver conseguito almeno:
● 27 CFU se ha completato il primo anno della Laurea (immatricolato nel 2019/20)
● 63 CFU se ha completato il secondo anno della Laurea (immatricolato nel 2018/19)
● 99 CFU se ha completato il terzo anno della Laurea (immatricolato nel 2017/18)
● 27 CFU se ha completato il primo anno della Laurea Magistrale (immatricolato nel 2019/20)
● 63 CFU se ha completato il secondo anno della Laurea Magistrale (immatricolato nel 2018/19)

Se gli esami non sono stati registrati su Delphi, indicarlo nella domanda. In caso di selezione per il premio, verrà richiesta una dichiarazione del Docente che attesti il completamento dell’esame e la relativa valutazione.

Modalità di attribuzione
La Commissione di aggiudicazione dei premi è nominata dal Consiglio di Dipartimento e composta da tre membri compreso il presidente.
Scaduti i termini di presentazione delle domande, la Commissione di aggiudicazione redigerà le graduatorie, una per ogni anno accademico di immatricolazione, rendendo poi noti i nomi e i punteggi dei vincitori.

Le graduatorie saranno pubblicate dopo il 5 marzo 2021 alla pagina del sito web del Corso di Studi http://internet.uniroma2.it/offerte-di-lavoro-e-premi-di-merito/premi-di-merito/ (versione italiana) e alla pagina http://internet.uniroma2.it/en/academic-merit-prizes/ (versione inglese).

Il punteggio di uno studente tiene conto:
● della media degli esami sostenuti
● delle lodi e
● del numero totale di crediti (CFU) conseguiti dallo studente dall’immatricolazione fino alla sessione autunnale (compresa) entro il 30 ottobre.

In particolare il punteggio P verrà calcolato nel seguente modo: P = PAVG + PCR, dove [PAVG] Media pesata dei voti degli esami (ogni esame è pesato per i relativi crediti) [PCR] Punteggio da 0 a 20 che valuta il numero di crediti conseguiti.
In particolare, sia CRMAX il massimo numero di crediti conseguiti da uno studente in graduatoria per un dato anno, sia CR è il numero di crediti dello studente, il punteggio PCR è dato da PCR = 20 * CR / CRMAX
Ogni Lode viene conteggiata come “+3 punti” sul voto di esame.
Nel caso di pari merito, per l’assegnazione del premio verrà valutata la data di nascita (viene premiato lo studente più giovane).

Per gli studenti trasferiti da altro Ateneo o corso di laurea si considera l’anno della precedente prima immatricolazione. La Commissione di aggiudicazione valuterà in modo insindacabile le modalità di inserimento in graduatoria tenendo conto delle conversioni di CFU e del riconoscimento dei voti effettuato al momento del trasferimento, in modo da non penalizzare gli studenti che si sono immatricolati in questa Università e corso di Laurea.
Nel caso in cui un numero di premi rimanga non assegnato, questi verranno banditi nuovamente nell’autunno 2021, con modalità che verranno comunicate.

RECAPITI UTILI

Oltre all’indirizzo istituzionale del Corso di Studi info@internet.uniroma2.it, si forniscono anche i seguenti recapiti:
– Coordinatore del Corso di Studi, Prof. Stefano Salsano: stefano.salsano@uniroma2.it
– Responsabile della Segreteria Didattica, Dott.ssa Rosanna Gervasio: rosanna.gervasio@uniroma2.it

La perovskite verso l’industrializzazione

Il fotovoltaico a perovskite fa un passo verso la standardizzazione per le misure di stabilità e quindi verso l’industrializzazione

Tre ricercatori del CHOSE-Polo Solare organico della Regione Lazio, presso il Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’Università di Roma Tor Vergata (Prof. Aldo Di Carlo, Prof. Francesca Brunetti, Dr. Francesca De Rossi) hanno fatto parte di un team di scienziati che si è occupato di raggiungere un consenso per definire le procedure per valutare e riportare le misure di stabilità effettuate sul fotovoltaico a perovskite, la nuova tecnologia che ora è al centro della ricerca sull’energia solare. Questo lavoro è evidenziato nell’articolo appena apparso in Nature Energy (https://rdcu.be/b0DiV) e nell’ Editorial (https://www.nature.com/articles/s41560-020-0552-6 ).

Come affermato nell’editoriale “ Perovskites take steps to industrialization “: “Fino ad ora, la comunità che si occupa di studiare le celle solari a perovskite, non aveva raggiunto un accordo nell’identificare test chiave che potessero individuare le cause specifiche del mal funzionamento per le celle solari a perovskite (PSC), che sono sia la causa che la conseguenza della limitata comprensione del deterioramento dei dispositivi. “Per questo motivo questo documento, frutto della collaborazione di 59 ricercatori di particolare rilevanza aventi 51 affiliazioni differenti, è di particolare rilevanza, poiché tratta i modi con cui la stabilità delle celle solari a perovskite dovrebbe essere valutata e riportata. La comunità scientifica che si occupa di celle solari a perovskite ha iniziato il proprio dibattito ispirata dal lavoro fatto dai colleghi che su celle fotovoltaiche organiche, che nel 2011 hanno sviluppato le raccomandazioni per valutare la stabilità dei loro dispositivi (i cosiddetti protocolli ISOS). Il Prof. Eugene A. Katz, dell’Università di Ben-Gurion del Negev (BGU), attualmente Visiting Professor presso i laboratori del CHOSE-Polo Solare organico della Regione Lazio, e la Prof. Monica Lira-Cantu del Catalan Institute of Nanoscience and Nanotechnology (ICN2) hanno avviato una tavola rotonda, che ha originato questo lavoro, sulla valutazione della stabilità dei PSC in occasione 11th International Summit on Organic and Hybrid Photovoltaics Stability tenutosi in Cina nell’ottobre 2018. Gli esperti hanno integrato i protocolli esistenti con una serie di procedure di prova che tengono conto caratteristiche specifiche delle celle solari a perovskite. L’ applicazione di tali protocolli dovrebbe fungere da fase intermedia nella maturazione della tecnologia a PSC, poiché consentirà l’identificazione delle cause di degrado di tali dispositivi e fornirà le prospettive per la loro mitigazione. Questo documento è il risultato finale del progetto COST Stablenextsol di cui Lira-Cantu è stata la coordinatrice e Katz e Brunetti sono stati leader di Work package. Anche se questo articolo rappresenta un importante passo in avanti nella ricerca nel campo delle PSC, c’è ancora del lavoro da fare per standardizzare le misure di stabilità delle PSC, e questo rappresenterebbe l’ultimo passaggio per passare da un’attività di laboratorio ad una di tipo industriale.

 

Riferimento:

Mark V. Khenkin, Eugene A. Katz, et. al., Mónica Lira-Cantú. Consensus Statement for Stability Assessment and Reporting for Perovskite Photovoltaics based on ISOS Procedures. Nature Energy, 5, p. 35–49 (2020) http://dx.doi.org/10.1038/s41560-019-0529-5