Aerospazio: conclusa la fase di progettazione con le imprese nell’ambito del bando Progetti Strategici della Regione Lazio. Ecco i 15 progetti coordinati da Ingegneria “Tor Vergata” – DICII

Aerospazio: conclusa la fase di progettazione con le imprese nell’ambito del bando Progetti Strategici della Regione Lazio. Ecco i 15 progetti coordinati da Ingegneria “Tor Vergata” – DICII
Nell’ambito del finanziamento previsto dal bando POR FESR Lazio 2014-2020 Progetti Strategici, l’Università di Roma “Tor Vergata” e l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale hanno individuato un insieme di progetti di ricerca e sviluppo promossi da imprese nell’ambito dell’Area di Specializzazione (AdS) Aerospazio che sono compresi nell’ambito del Progetto Comune. 
I 15 progetti, finanziati da LazioInnova, sono stati coordinati dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Informatica (DICII) di Ingegneria e hanno coinvolto anche altri Dipartimenti della Macroarea di Ingegneria.  Coordinatore tecnico-scientifico: professor Fabio Del Frate (DICII, Ingegneria “Tor Vergata”). 
Maggiori informazioni sul Bando e sul Progetto Comune vai alla pagina
Vieni a conoscere i progetti 

 

Materiali polimerici innovativi per comporre satelliti. Il futuro dell’aerospazio passa per il Lazio (e da Ingegneria “Tor Vergata”)

(da RepTV)

Materiali polimerici altamente innovativi per realizzare parti e componenti di satelliti. Il futuro dell’aerospazio passa per il Lazio grazie al progetto Scamp, acronimo di “Smart Components mediante Additive Manufacturing Polimeric”, cofinanziato dalla Regione Lazio con fondi strutturali europei. All’iniziativa, con capofila Thales Alenia Space Italia, hanno partecipato aziende innovative locali – Se.Te.L. Servizi Tecnici Logistici e Hb-Technology – e due importanti enti di ricerca: l’Università di Roma Tor Vergata e il Cnr.

Guarda l’intervista di Repubblica TV alla prof. Francesca Nanni, responsabile scientifica del progetto SCAMP, docente di Materiali per la Produzione industriale e di Scienza dei Materiali, del Dipartimento di Ingegneria dell’Impresa “Mario Lucertini”.

Digital Twin: con Ingegneria Meccanica e ANSYS, simulazioni per la ricerca medica, aerospaziale ed energetica

Il Dipartimento di Ingegneria dell’Impresa dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e la ANSYS Inc. hanno stretto un accordo di collaborazione nell’ambito del programma ‘ANSYS Academic Partnership Program’, con l’obiettivo di promuovere l’innovazione mettendo a disposizione degli studenti la più avanzata tecnologia di simulazione insieme a risorse e strumenti che garantiscano loro una formazione in linea con le richieste di aziende che lavorano su prodotti sempre più performanti.

Secondo Paul Lethbridge, senior manager per ‘Academic and Startup Programs’ di ANSYS Inc, “l’accordo di collaborazione accademica consentirà all’Università di Roma “Tor Vergata” e agli studenti di migliorare il loro percorso formativo grazie all’accesso al software di simulazione Ansys, al supporto degli esperti e a materiale formativo di qualità”.

Il prof. Marco Evangelos Biancolini, del Dipartimento di Ingegneria dell’Impresa “Mario Lucertini”, docente di Elementi Costruttivi delle Macchine nel corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica, aggiunge che: “la partnership con Ansys rappresenta una grande opportunità perchè ci permette di usare soluzioni all’avanguardia nei progetti accademici creando professionisti, capaci, innovativi e decisivi nella trasformazione dell’industria di domani. Il nuovo Dottorato di Ricerca Industriale Europeo MeDiTATe, iniziato il primo gennaio 2020 e che vede il coinvolgimento di 14 giovani ricercatori internazionali che lavoreranno su specifici aspetti del Digital Twin in ambito medicale, è un chiaro esempio di quello che abbiamo in mente di portare avanti”.

Il Dipartimento di Ingegneria dell’Impresa dell’Università di Roma “Tor Vergata” ha acquisito negli ultimi anni una vasta esperienza e competenza nell’uso degli applicativi Ansys. Secondo l’ing. Corrado Groth, Phd del Dipartimento di Ingegneria dell’Impresa, “le soluzioni ROM e di mesh morphing di Ansys Mechanical ci supporteranno nella progettazione di uno strumento innovativo in grado di generare Digital Twin altamente flessibili e accurati, i cui risultati saranno disponibili in tempo reale”.

Le attività si concentreranno in particolare su tre campi di applicazione: Medicale, Aerospazio ed Energia. “In ognuno di questi tre campi di applicazione, l’adozione dei Digital Twin permetterà di ottenere importanti progressi” afferma l’ing. Stefano Porziani, PhD del Dipartimento di Ingegneria dell’Impresa, che cita come possibili applicazioni “lo studio delle evoluzioni di una malformazione, oppure le variazioni delle prestazioni di un impianto di generazione di energia, o ancora l’incremento di prestazioni di un velivolo”.

 

Contatti

Prof. Marco. E. Biancolini : biancolini@ing.uniroma2.it

Ing. Stefano Porziani : porziani@ing.uniroma2.it

Ing. Corrado Groth: groth@ing.uniroma2.it

14/12 – Flexible engineering toward green aircraft

L’Università di Roma “Tor Vergata” ospiterà il workshop “Flexible Engineering Toward Green Aircraft”. L’evento è organizzato da Marco Evangelos Biancolini e Ubaldo Cella, rispettivamente Professore di Costruzione di Macchine e ricercatore presso il Dipartimento di Ingengeria dell’Impresa “Mario Lucertini”. Il workshop Flexible Engineering conclude due progetti europei in cui è coinvolta l’Università di Roma “Tor Vergata”: RBF4AERO (www.rbf4aero.eu) e RIBES (www.ribes-project.eu). Flexible Engineering si propone di presentare lo stato dell’arte della ricerca nel settore aerospaziale e di mettere in luce i nuovi traguardi raggiunti dai metodi di analisi e progettazione disponibili per il processo di progettazione degli aeromobili. Professori e ingegneri, attivi in programmi di ricerca europei, provenienti da enti di ricerca e dall’industria daranno una panoramica sui temi dell’Aeroleasticità, del Robust Design e dell’Ottimizzazione di forma.

L’evento verrà aperto da Paolo Colombo, Global Aerospace & Defense Industry Director della ANSYS Inc. che introdurrà il ruolo della simulazione numerica nel campo Aerospaziale. Il workshop è destinato a studenti e ingegneri che desiderano aggiornarsi sullo stato dell’arte delle tecnologie aerospaziali.

La partecipazione è gratuita ma le persone interessate sono pregate di contattare il professor Biancolini (biancolini@ing.uniroma2.it) per la registrazione.

Flexible engineering toward green aircraft
14 Dicembre, 9.00 – 14.00 Università di Roma “Tor Vergata”, Aula Convegni Ingegneria,
Via del Politecnico 1, Roma