Il robot DILO made in “Tor Vergata” vince il Virtual Reality Contest di Regione Lazio, Lazio Innova, Comau e FMD

Il robot DILO

Sono studenti al quarto anno di Ingeneria informatica indirizzo Automazione e robotica del nostro ateneo, Luca Di Lorenzo e Lorenzo Tomassi, e lo scorso 6 ottobre hanno vinto con il loro robot DILO il Virtual Reality Contest, sfida dedicata alle scienze della vita del progetto Scouting the Future, promossa da Regione Lazio e organizzata da Lazio Innova e Fondazione Mondo Digitale, in collaborazione con Comau, azienda leader nel settore robotica in Italia.

DILO – si legge nella presentazione del progetto – è in grado di eseguire operazioni di assistenza remota in ambiente ospedaliero e urbano. Il personale adibito al suo controllo remoto sarà in grado di supervisionare i pazienti e di comunicare con i medici, grazie ad apposita applicazione. Il robot, oltre a fornire uno streaming video-sonoro dell’ambiente circostante al personale che lo pilota, sarà dotato di sistemi per il riconoscimento di situazioni di pericolo, sistemi per il monitoraggio della temperatura corporea e analisi della qualità dell’aria e possibilmente anche di sistemi per la disinfezione tramite raggi UV ed ozono di specifiche superfici (pavimenti, maniglie, etc..).
“È stata una bellissima esperienza – hanno commentato i vincitori, che grazie all’interessamento del prof. Daniele Carnevale avevano partecipato anche alla RomeCup 2018 – grazie allo staff di Fondazione Mondo Digitale che ci ha seguito per tutta la durata del contest ci siamo sentiti a nostro agio (presentando) la nostra idea a istituzioni così importanti e alla Comau”.

I ragazzi hanno portato a termine un lavoro di squadra, ma ovviamente a distanza: “Abbiamo lavorato esclusivamente a distanza date le misure anti-covid, il che si è rivelato abbastanza impegnativo, ma siamo riusciti comunque a realizzare il progetto. Con i sistemi di stampa 3D è possibile scambiare file di stampa da una parte all’altra del mondo tramite Internet e abbiamo sfruttato questa metodologia”.

Durante la presentazione ufficiale, ai 12 team sfidanti sono state poste domande dalla giuria: “La premiazione è avvenuta ovviamente in modalità telematica ed erano presenti diversi esponenti del mondo dell’innovazione e della robotica, che ci hanno ascoltato e posto delle domande molto stimolanti. Ad esempio ci è stato chiesto come DILO aiuta l’operatore a controllare il movimento in ambiente stretti e abbiamo risposto che, grazie alla navigazione assistita, mentre l’operatore lo comanda da remoto (guardando dalla camera principale), lui riesce a rilevare gli oggetti e le persone intorno a lui, grazie a dei sensori di prossimità e alla camera termica”.

“Non è stato facile realizzare DILO – hanno concluso i giovani ingegneri di “Tor Vergata” – ma la nostra passione per la robotica ci spinge a migliorarci sempre e abbiamo tanta voglia di imparare. Abbiamo realizzato DILO pensando alle esigenze dello staff medico e dei pazienti all’interno degli ambienti ospedalieri. Motivo per chi abbiamo dotato il robot di termometro ad infrarossi per la rilevazione della temperatura corporea, di un sistema di analisi della qualità dell’aria, di un sistema di disinfezione con raggi UV e di un sistema di riconoscimento vocale utile per richieste di aiuto o comandi generali. Il progetto è stato realizzato in maniera modulare così da poterlo migliorare o modificare nel tempo”.
E alla vittoria così hanno reagito: ” È stato un momento molto emozionante, siamo molto felici di aver vinto e prendiamo questo contest come un punto di partenza per realizzare progetti ancora più complessi”. In bocca al lupo!

 

RomeCup 2017 – L’eccellenza della robotica a Ingegneria Tor Vergata

L’undicesima edizione della RomeCup, l’eccellenza della robotica a Roma, quest’anno si svolgerà il 15-16 marzo 2017 a Ingegneria Tor Vergata e il 17 marzo in Campidoglio per la premiazione finale.

“Ingegneria Tor Vergata è assai lieta di ospitare i tanti ragazzi che interverranno e che magari saranno nostri futuri studenti” ha sottolineato il prof. Daniele Carnevale, responsabile scientifico dell’evento e ricercatore di Ingegneria dell’Automazione presso l’università di Roma “Tor Vergata”.

La RomeCup è un multi evento che si articola attraverso convegni di apertura, gare e competizioni per i mondiali di Robotica, una grande area espositiva interattiva (con laboratori e performance) e una cerimonia di premiazione.

Tantissime le competizioni che vedono coinvolti bambini delle primarie fino ai giovani della scuola secondaria di secondo grado, provenienti da tutta Italia. Gli organizzatori di Fondazione Mondo Digitale prevedono un’affluenza di qualche migliaio di ragazzi.

Qui tutte le info della manifestazione

www.romecup.orgwww.mondodigitale.org

 


In particolare è possibile partecipare, prenotandosi, ai diversi talk in Aula Convegni durante l’evento:


 

Per quanto riguarda la robotica medica saranno presenti:

    • Carmine Consalvi, testimonial Rewalk
    • Maurizio Petrarca, responsabile del laboratorio di robotica e analisi del movimento, Ospedale pediatrico Bambino Gesù
    • Daniele Lombardo, CEO & founder, Behaviour Labs
    • Luigi Bianchi, responsabile del Workpackage “Neuroprostheses and Brain-Machine Interface” del progetto Disturbi del Controllo Motorio e Cardiorespiratorio, Università degli studi di Roma Tor Vergata

Per quanto riguarda le spin off universitarie saranno presenti:

    • Dino Accoto, socio fondatore e presidente Ican Robotics S.r.l, Università Campus Bio-Medico di Roma
    • Gaetano Marrocco, co-fondatore di RADIO6ENSE, Università degli studi di Roma Tor Vergata
    • Fabio Del Frate, co-fondatore e direttore tecnico di Geo-K S.r.l, Università degli studi di Roma Tor Vergata
    • Alexandro Catini, Technical Manager aTon

Inoltre vi aspettiamo per una visita all’area espositiva che mette in luce tutte le innovazioni del settore, con prototipi di eccellenza nazionale delle maggiori aziende, università, istituzioni pubbliche, centri di ricerca e tantissime scuole.


Uno sguardo alla sicurezza: ecco dal Servizio Prevenzione e Protezione del nostro ateneo documentazione utile per tutti i partecipanti.

Piano di Emergenza per Ingegneria

Planimetrie di Evacuazione per Ingegneria


 

TIROCINI: Particle Measuring Systems cerca ingegneri Informatica, Elettronica, Automazione

Senza titoloChi Siamo
La Particle Measuring Systems s.r.l. è la filiale ed hub europeo della Particle Measuring Systems Inc. con headquarter a Boulder, Colorado, USA.
Particle Measuring Systems ha sedi nei principali mercati, con uffici diretti in Cina, Danimarca, Italia, Giappone, Singapore, ed una rete distribuitiva che copre più di 70 paesi.

La sede italiana è in via aurora 27 Fonte Nuova (00013) Roma

Mercati di interesse
Particle Measuring Systems è focalizzata nel controllo di aree pulite in due principali mercati: Elettronica
Industrie di semiconduttori, flat panel display, hard disk drive, aerospace, produzione elettronica,
camere bianche e di ricerca. Life Sciences Industrie farmaceutiche, di biotecnologie, dispositive medici, banche dei tessuti, ospedali, salute pubblica.

Descrizione lavoro
Il reparto ricerca e sviluppo sistemi, basata nella sede italiana, ha responsabilità mondiale sulle seguenti aeree:

  • –  automazione industriale (SCADA, PLC)
  • –  sviluppo firmware e software
  • –  sviluppo schede elettroniche

cerca giovane laureato ambo sessi in ingegneria informatica / elettronica da avviare ad un processo formativo in ambiente internazionale dinamico e stimolante.
Il candidato seguirà, dopo una prima formazione presso la casa madre, un percorso di affiancamento agli ingegneri progettisti per la redazione di documentazione di progetto e testing.

Candidato ideale
Neo laureato/laureando ingegneria informatica / elettronica / automazione (anche 1° livello) Buone conoscenze di programmazione, possibilmente Pascal in ambiente Embarcadero Delphi Ottima conoscenza dell’inglese scritto e parlato
Conoscenze intermedie principali applicativi office

Predisposizione a lavorare in team
Spiccate capacità analitiche e interfunzionali Problem solving

Tipologia di contratto
Contratto di stage di 6 mesi, full time, rimborso spese il cui importo sarò valutato in fase di selezione e possibilità di inserimento diretto in azienda
Per candidarsi inviare curriculum a Ing. Davide Recchia, mail: drecchia@pmeasuring.com

L’offerta si intende rivolta ai candidati ambo i sessi ai sensi delle leggi n° 903/77 e 125/91

 

Particle Measuring Systems S.r.l.

Sede Legale, Amministrazione, Ufficio Commerciale, Ufficio tecnico, Magazzino e Logistica:
Via Aurora, 27 – 00013 Fonte Nuova – Roma
Tel: +39 06 90530130 – Fax: +39 06 9051315 CCIAA Roma – P.I. – C.F.: 10427421002

infopmsitaly@pmeasuring.com

particlemeasuringsystems@pec.it

www.pmeasuring.com

Società con socio unico soggetta a direzione e coordinamento da parte di SPECTRIS PLC