8/10 – “Massimizzare l’impatto e gestire gli aspetti etici nei progetti di ricerca Horizon 2020” seminario organizzato da Ricerca Internazionale Utov

La Divisione Ricerca Internazionale dell’ateneo organizza in collaborazione con APRE il seminario “Massimizzare l’impatto e gestire gli aspetti etici nei progetti di ricerca Horizon 2020”, in programma martedì 8 ottobre, dalle 9.00 alle 17 presso l’Aula Leonardo – Edificio Didattica della Macroarea di Ingegneria (via del Politecnico n.1, 2° piano).

Gli aspetti relativi alla comunicazione, diffusione e sfruttamento dei risultati, così come gli aspetti etici rivestono un ruolo sempre più importante nella valutazione dei progetti Horizon 2020.
Massimizzare l’impatto nella stesura delle proposte H2020 vuol dire essere in grado di descrivere i potenziali benefici sociali, ambientali o finanziario-economici dei risultati, nonché le misure di pianificazione (e.g. piano di disseminazione e sfruttamento dei risultati), gestionali e organizzative necessarie per raggiungerli.
Il rispetto dei principi etici è previsto dalla normativa del Programma Quadro e riguarda quasi tutti i settori scientifico-disciplinari (biomedico, ambientale, socio-economico, etc…); la loro violazione può portare alla esclusione dei progetti in fase di valutazione e alla risoluzione del Grant Agreement nell’attuazione del progetto.
Il seminario si propone quindi di esaminare gli aspetti relativi alla massimizzazione dell’impatto e alla gestione dei principi etici nell’elaborazione della proposta progettuale e nella definizione degli strumenti contrattuali dei progetti finanziati da Horizon 2020.

Per il programma e la registrazione obbligatoria,  https://international.uniroma2.it/2019/09/23/massimizzare-limpatto-e-gestire-gli-aspetti-etici-nei-progetti-di-ricerca-horizon-2020/

21/05 – DRONEZINE.IT “I droni vanno all’università. Il Master Pars di Tor Vergata”

Ne avevamo dato notizia circa un anno fa, e ora sono iniziate le lezioni. E, poiché se ne parla un gran bene, abbiamo deciso di andare vederci chiaro per i nostri lettori e siamo andati all’Università di Tor Vergata.

Ci ritroviamo, con molta sorpresa, in un Campus vero, uno dei più grandi in Europa, che si estende a perdita d’occhio. Individuiamo le strutture della Macroarea di Ingegneria che ammicca, da una parte, ai severi edifici dell’Agenzia Spaziale Italiana e, dall’altra, introduce in rilassanti ed infiniti prati su cui il fine settimana volteggiano numerosi droni nel clemente cielo tirrenico…

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU DRONEZINE.IT

Visita anche il sito di MASTER PARS

 

 

 

4-8 marzo 2019: II edizione de La Settimana del Legno

Parte il prossimo 4 marzo la seconda edizione della Settimana del Legno, organizzata presso la Macroarea di Ingegneria dalla società Lamellazione srl sotto la guida scientifica della professoressa Stefania Mornati, del DICII – Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica, che commenta così l’evento:

 

Il successo della prima edizione della Settimana del Legno del 2017, a cui hanno partecipato con entusiasmo i nostri studenti e i professionisti del settore, con una media di circa 200 presenze complessive giornaliere, ci ha convinti a promuovere nuovamente l’iniziativa, con l’idea di trasformarla in un appuntamento biennale, di cui l’Università di Tor Vergata si fa protagonista.

Diversamente dal contesto internazionale, nel centro e sud Italia il tema della costruzione in legno, anche se non assente, è ancora marginale nelle università ed è ancora una opzione residuale nel settore edile, a meno di contingenze specifiche, come nel caso della ricostruzione a seguito di eventi sismici.

Ma la situazione sta lentamente modificandosi e la Settimana del Legno intende dare un contributo alla diffusione della conoscenza delle importanti opportunità dei sistemi costruttivi in legno, sia nei confronti degli ingegneri di domani sia dei progettisti già in attività.

La presentazione delle tecnologie più aggiornate e di progetti pilota, affrontati in un’ottica di sostenibilità, di risparmio energetico e con attenzione alla messa in sicurezza antisismica, relativamente alle nuove costruzione e alla riqualificazione del patrimonio immobiliare, costituisce una preziosa occasione offerta al mondo delle costruzioni.

 

Dai un’occhiata agli appuntamenti e orientati con la mappa!