27/06: Kick-off Meeting per gli standard per Brain-Computer Interface

Il gruppo di definizione dello standard IEEE 2731 si propone di unificare la terminologia per descrivere i sistemi di interfaccia cervello-computer (BCI, Brain-Computer Interface). Attualmente le BCI sono utilizzate in vari settori delle neuroscienze, per permettere, ad esempio, la comunicazione a pazienti affetti da gravi patologie neurodegenerative, come la SLA, a causa della quale il controllo dei muscoli viene progressivamente perduto, impedendo di parlare e muovere i propri arti: in questo caso, le intenzioni degli utilizzatori sono dedotte analizzando segnali prelevati direttamente dal cervello, bypassando i canali naturali dei nervi e muscoli.

Questo campo di ricerca è fortmente multidisciplinare, in cui psicologi, ingegneri, neurologi, informatici, robotici, riabilitatori, fisici, parenti e amici dei pazienti devono continuamente dialogare, partendo da conoscenze e sensibilità diverse.

Lo scopo del lavoro del gruppo di definizione il cui chair è il prof Luigi Bianchi del DICII – Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica e docente nel corso di laurea in Ingegneria Medica a “Tor Vergata” è di rendere più comprensibile la tecnologia per gli utenti e i loro familiari e favorire la comunicazione e la diffusione dei sistemi BCI e parti di essi tra tutti coloro che sono coinvolti in questo campo di ricerca. E il 27 giugno 2019 è stato fissato il giorno del Kick-off Meeting IEEE 2731 per cominciare a ragionare a proposito di terminologie e del loro uniformarsi verso un linguaggio condiviso che definisca prestazioni e performance. Un linguaggio che dovrà appartenere sia agli addetti ai lavori (nelle varie specificità) sia alle persone coinvolte e più vicine ai pazienti.

 

Le immagini fanno riferimento all’exhibit di BCI curata dal prof Bianchi (prima foto a sx) che ha partecipato al Maker Faire 2018 a Roma [stand dell’Università di Roma “Tor Vergata”]

20/06 – JOHNSON&JOHNSON presenta il suo Engineering Showcase

La Johnson&Johnson ha istituito un programma internazionale  “Engineering Showcase” con eventi ogni anno in 3 diverse località nel mondo con lo scopo di rafforzare la connessione con le università. In Italia per il 2019 l’organizzazione è affidata a Janssen-Cilag – Stabilimento di Latina – la cui leadership è interessata a invitare studenti e dottorandi a presentare le loro idee progetto ad una platea di top-manager di JnJ appositamente riuniti.

La presentazione di J&J Engineering Showcase avrà luogo gioved’ 20 giugno 2019, alle ore 11, in Aula B4 – Macroarea di Ingegneria, Edificio della Didattica

Le idee-progetto devono essere relative all’applicazione di tecnologie per migliorare la salute umana o per supportare i processi produttivi o il controllo di prodotti che migliorano la salute.
Si tratta di un processo per fasi:
– Giovedì 20 giugno alle ore 11.00 in aula B4 verrà presentato l’evento.
– Nella prima fase i partecipanti devono produrre 2 (due) slide powerpoint con la loro idea ed inviarle entro il 12 luglio.

Le idee saranno selezionate dalla giuria entro la fine del mese.
– I partecipanti selezionati per la seconda fase dovranno preparare un poster che sarà presentato il 2 ottobre all’Engineering Showcase nello stabilimento di Latina.
– Nella seconda fase di valutazione verrà premiato il vincitore.

I criteri utilizzati, sia in fase di scrutinio dei progetti sia durante l’evento, saranno i seguenti:

  • Innovazione e novità – 25%
    • Quanto è innovativo per l’industria il prodotto/progetto/ambito di ricerca che è stato presentato?
  • Fattibilità e semplicità di implementazione – 25%
    • Quanto realistico e fattibile è l’utilizzo del prodotto/progetto/ambito di ricerca nell’industria di oggi?
  • Impatto sul business o sull’umanità – 25%
    • Quale impatto e di che entità potrebbe avere il prodotto/progetto/ambito di ricerca per il business o per l’umanità?
  • Presentazione – 25%
    • Quanto bene il prodotto/progetto/ambito di ricerca è presentato?
    • Quanto sono chiari argomento e informazioni ricevute?
    • Quanto è buona la qualità grafica/estetica della presentazione/poster?
      • Le informazioni sono fornite in maniera chiara, concisa ed efficace?
      • Ci sono aiuti visivi/rappresentazioni che facilitano la comprensione dell’argomento?

 

13-14/06 – Annual Privacy Forum 2019

Electronic communication networks and interconnected digital services have become ubiquitous as they have permeated every fold of everyday life. At a time when automated profiling and electronic surveillance have become commodities, citizens and businesses alike may face limitations and threats when they have personal data processed or seek to protect their privacy on the internet or when using general communication services. Limitations in the transparency, the functionality and interconnectivity of online and communication services increases the risk of having personal data processed out of control of any accountable person or organization or simply becoming exposed to all sorts of privacy threats.

The recalibrated legal framework in the EU as manifested by the promulgation of the General Data Protection Regulation (GDPR), is key in an effort to better control the processing of personal data. Additionally, the forthcoming Regulation on Privacy and Electronic Communications is expected to give new impetus to the way privacy is protected in electronic communications. Even the best legislative efforts cannot keep up to speed with the pace of innovative technology and business models that challenge the way personal data is processed and privacy is protected across the EU and beyond; therefore, examining what is at stake and where threats thereto originate from becomes of paramount importance.

In the light of the above, ENISA, DG CONNECT, the University of Rome Tor Vergata – Department of Informatics Engineerigng and Civil Engineering and LUISS University are organizing the Annual Privacy Forum (APF) 2019.

25-26/10 – a Napoli HSE SYMPOSIUM 2019

Health, Safety and Environment Symposium è un evento di rilevanza nazionale dedicato al tema della sicurezza e della prevenzione, ideato e organizzato dal Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università degli Studi di Napoli Federico II” e dall’Associazione Europea Prevenzione. Nell’ottobre prossimo, a Napoli, esponenti del mondo accademico, istituzionale e imprenditoriale confronteranno le proprie esperienze e avranno la possibilità di dibattere su argomenti riguardanti la salute, l’ambiente e la sicurezza, al fine di perseguire obiettivi unici in tema di prevenzione e trovare aspetti comuni e punti di convergenza oltre le diversità degli approcci con i quali ciascun ‘attore’, in funzione delle proprie competenze e prerogative e degli obiettivi da raggiungere, presta la sua opera intellettuale alla causa.

Il termine per l’invio degli abstract dell’HSE Symposium, evento nazionale Salute, Sicurezza sul lavoro e Ambiente organizzato dal Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università “Federico II” di Napoli, è stato prorogato a venerdì 14 GIUGNO.

Tesisti e studenti interessati alla materia della Sicurezza sul Lavoro, partecipando all’HSE Symposium con il loro lavoro scientifico, potranno:

–    Vincere una borsa di studio da 1.000 euro (gli under 35);
–    Ricevere premi al merito e menzioni;
–    Relazionare il proprio lavoro ad ottobre di fronte ad una vasta ed irripetibile platea di istituzioni e addetti ai lavori;
–    Vedere il proprio lavoro intero pubblicato su una rivista scientifica;
–    Soggiornare a Napoli nella due giorni a spese dell’organizzazione (i non residenti in Campania);
–    Partecipare ad un evento davvero unico nel suo genere su salute, ambiente e sicurezza sul lavoro.

Il link per presentare il lavoro è: http://hsesymposium.it/presentare-labstract/

Temi: 1 Evoluzione del lavoro e orizzonti normativi; 2 Formazione 4.0; 3 Innovazione: verso il futuro ( http://hsesymposium.it/i-temi/)

La partecipazione è GRATUITA.

Per tutte le info e aggiornamenti,

Facebook: https://www.facebook.com/HSESymposium/   e Twitter @HSESymposium 
 

Video dell’evento 2018: https://www.youtube.com/watch?v=NZJ7LDZ0XjM

https://www.rainews.it/tgr/campania/notiziari/video/2019/05/ContentItem-75447072-c8e2-4c0b-bcc7-056e8efc9ddc.htmlhttps://video.repubblica.it/edizione/napoli/napoli-un-simposio-per-la-sicurazza-sul-lavoro/333983/334583
https://video.corrieredelmezzogiorno.corriere.it/salute-sicurezza-ambiente-presentato-napoli-l-hse-symposium-2019/870fc89c-71a7-11e9-92e0-4b193c0d7484
http://www.ansa.it/campania/notizie/2019/05/07/sicurezza-sul-lavoro-concorso-di-idee_11089140-a121-4468-8517-f5099024fff3.html
http://www.unina.it/-/18813334-aperta-la-call-per-partecipare-all-hse-symposium

HSE SYMPOSIUM 2019 – CRITERI DI PARTECIPAZIONE

Per avere l’opportunità di partecipare all’evento in qualità di RELATORI (l’evento sarà il 25 e 26 ottobre a Napoli alla Federico II) e per vedere la PUBBLICAZIONE del proprio lavoro scientifico sarà necessario sottoporre alla Commissione Scientifica l’ABSTRACT del proprio contributo ORIGINALE (NON pubblicato) sui temi del Simposio.

La call per l’invio degli abstract è aperta a TUTTI (ricercatori, studenti, tesisti, dottorandi, lavoratori, aziende e addetti ai lavori interessati ai settori della Sicurezza sul Lavoro, dell’Ambiente della Salute) e scade il 14 GIUGNO.

Gli autori dei migliori abstract tra quelli pervenuti, potranno successivamente presentare i loro paper completi per partecipare all’evento di ottobre e veder il proprio lavoro pubblicato.

Ecco il link con le modalità di invio (alla mail abstract@hsesymposium.it) e redazione dell’abstract: http://hsesymposium.it/presentare-labstract/

Di seguito i TEMI dell’HSE Symposium scelti dalla Commissione per orientarsi nella stesura dei lavori:

Evoluzione del lavoro e orizzonti normativi
L’evoluzione della sicurezza sul lavoro nell’attuale panorama socioeconomico, tra polverizzazione dell’occupazione e nuovi orizzonti normativi. Opportunità di confronto, proposte di miglioramento e innovazione, per delineare un futuro di vera “cultura della sicurezza” nella tutela dei valori collettivi della salute e dell’ambiente.
 
Formazione 4.0

L’impellente esigenza di innovazione oggi spinge ad una revisione del mondo della formazione e dell’organizzazione, non solo in ambito aziendale. Proposte tecnologiche innovative di modifica degli attuali asset formativi ed organizzativi, sulla scia dello sviluppo industriale 4.0, si rendono necessarie per favorire il progresso scientifico e per garantire una maggiore rispondenza della formazione alle reali esigenze di sicurezza.
 
Innovazione: verso il futuro
Innovazione e progresso tecnologico al servizio della sicurezza sul lavoro nel quadro di evoluzione delle imprese.

La partecipazione all’HSE è GRATUITA ed è aperta a tutti.

 

 

 

3-7/06 – Stable Matching: basic theory and extensions. Seminari con YURI FAENZA e XUAN ZHANG (Columbia University)

Una settimana di seminari sull’argomento Stable Matching: basic theory and extensions. Relatori Yuri Faenza e Xuan Zhang, coordinati dal prof. Giampaolo Oriolo

Ecco qualche info sugli incontri. Di seguito il programma.

 

Il corso coprirà alcuni argomenti al confine tra l’Ottimizzazione Discreta e la Teoria dei Giochi.
  • Yuri Faenza ha organizzato il corso in modo tale che le prime lezioni siano fruibili anche a chi non è esperto dell’area. Per questo motivo Xuan Zhang, sua dottoranda, integrerà le lezioni con esercitazioni.
  • Yuri Faenza è stato studente e poi Phd a Ingegneria “Tor Vergata” e dopo alcune esperienze in post-doc in istituti prestigiosi ora ha una tenure track a Columbia Univerity: un percorso d’esempio e stimolo per molti ragazzi più giovani.

 

———————————————————
Università di Tor Vergata – Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ingegneria Informatica
Dottorato di Ricerca in Computer Science, Control and GeoInformation
———————————————————
STABLE MATCHING: BASIC THEORY and EXTENSIONS
3-7 June 2019
———————————————————
Lecturer:
YURI FAENZA, Columbia University
Assistant:
XUAN ZHANG, Columbia University
———————————————————
Everybody is welcome to attend.
More info: oriolo@disp.uniroma2.it
———————————————————
Schedule

31/5 (12:00-13:30) AULA MULTIMEDIALE 
LECTURE 0 – Basic tools: A few facts about Bipartite and non-Bipartite Matching and about Totally Unimodular Matrices 
(In this lecture I will cover some (very basic) tools that Yuri and Xuan will rely on. NO NEED TO ATTEND if you know the topic)

3/6 (14:00-16:00) AULA PITAGORA 
YURI FAENZA – LECTURE 1 – Introduction to Stable matchings. Gale-Shapley’s algorithm: complexity and properties of the output.

4/6 (10:00-12:30) AULA PITAGORA 
YURI FAENZA – LECTURE 2 – The lattice structure of stable matchings and its algorithmic consequences.  
4/6 (14:00-16:00) AULA TBA
XUAN ZHANG –  Exercises Lecture 1 and 2

5/6 (10:00-12:30) AULA PITAGORA
YURI FAENZA – LECTURE 3 – The non-bipartite case: the stable roommate problem.
5/6 (14:00-16:00) AULA TBA
XUAN ZHANG –  Exercises Lecture 3

6/6 (10:00-12:30) AULA C5
YURI FAENZA – LECTURE 4 – Stable matchings and linear programming. Stable matchings with ties.
6/6 (14:00-16:00) AULA TBA
XUAN ZHANG –  Exercises  Lecture 4

7/6 (10:00-12:30) AULA PITAGORA
YURI FAENZA – LECTURE 5 – Beyond stability: pareto-optimality, popularity, legality.