16-17/04 – Strategy DigiLife Workout: un evento per la ricerca all’interno di Romecup 2018

Dopo aver ospitato l’edizione 2017 di RomeCup, Ingegneria TorVergata, con il prof. Daniele Carnevale di Ingegneria dell’Automazione, partecipa all’evento della robotica romana che quest’anno si svolgerà presso l’università Campus Bio-Medico di Roma, in programma dal 16 al 18 aprile presso l’ateneo e in Campidoglio. E partecipa anche guidando alcuni gruppi delle scuole superiori romane nella realizzazione dei loro progetti di robotica.

Agrobot
– Drone anti-processionaria (UniTorV-Volterra) [software+prototipo parziale]
– Sistema di eliminazione della varroa per massimizzare l’impollinazione dei frutteti mediante api (UniTorV) [software]
– Robot per la semina a sodo (UniTorV)[software]
– Robot per la potatura automatica (UniTorV)  [software+prototipo parziale]
– Robot per la raccolta delle fragole (UniTorV-Volterra) [software+prototipo parziale]
– Robot per l’aspirazione di insetti dalla pianta (UniTorV-Volterra) [software+prototipo parziale]

NonniBot
– Dilo: un assistente robot per videochiamate e cure mediche

Cobot
– Sistema robotico per aiuto alla presa (UniTorV-Volterra) [software+p rototipo parziale]
– Sistema di trasbordo disabili per auto (UniTorV-Volterra)[prototipo]
– Sistema di rilevamento ostacoli per non vedenti (UniTorV-Volterra)[prototipo]

 

Per la prima volta, la RomeCup, invitando i ricercatori del nostro ataneo, propone un focus su scienze della vita, robotica e innovazione, coinvolgendo la filiera produttiva delle bioscienze, uno dei comparti di eccellenza dell’economia laziale. In collaborazione con Lazio Innova, l’evento Strategy Digilife Workout coinvolge Pmi e grandi aziende, start up innovative, spin-off, università, centri di ricerca, ospedali, centri di cura e scuole in una sfida di open innovation per stimolare un dialogo creativo e strategico tra i diversi attori e mettere a fattor comune risorse ed eccellenze del settore.

Ecco la nota degli organizzatori.

Fondazione Mondo Digitale (FMD), in collaborazione con Lazio Innova, ha deciso di lanciare una nuova iniziativa strategica dedicata allo sviluppo dell’ecosistema laziale DigiLife, che vedrà il coinvolgimento di piccole e medie imprese, grandi aziende, start up innovative, spin-off, università, centri di ricerca, ospedali, cliniche, scuole.

Strategy DigiLife Workout è previsto il 16 ed il 17 aprile all’interno della RomeCup 2018, per cogliere le opportunità offerte da questo grande evento sulla robotica che si terrà presso l’Università Campus Biomedico di Roma e che riserva un’attenzione importante al settore delle scienze della vita.

Il pomeriggio del 16 aprile è dedicato a una riflessione guidata individuale e di gruppo sulle risorse, le attività e i bisogni strategici delle organizzazioni e dei diversi settori rappresentati nei tavoli di lavoro. Si rifletterà anche sui bisogni, i passi da compiere e i possibili contributi al processo di sviluppo dell’ecosistema laziale DigiLife. I risultati costituiranno la base per la creazione di un primo documento strategico che darà un’idea dello stato dell’ecosistema laziale e le sue prospettive per il futuro.

Il 17 aprile sarà invece dedicato all’Open Innovation Challenge, una gara in cui diversi gruppi di lavoro misti si sfideranno su progetti di open innovation per stimolare un dialogo creativo d’ideazione e problem- solving. Il lavoro dei gruppi multi-settoriali avverrà attorno a sfide d’innovazione aperta proposte dalle diverse organizzazioni dell’ecosistema. In palio, per i team partecipanti l’opportunità di accedere nel post RomeCup ai servizi offerti da Lazio Innova, attraverso gli Spazi Attivi regionali, a favore di startup e talenti (percorsi di validazione, di pre-incubazione, accesso al Fab Lab, al talent e possibilità di partecipazione alla Open Innovation Challenge di Lazio Innova che prevede un premio di 20.000€)

 

Chi è interessato a partecipare può chiedere dettagli direttamente a Rosaria D’Elia (r.delia@mondodigitale.org) di FMD che si occupa della partecipazione al DigiLife Workout per Tor Vergata.

 

HEROES Euro Mediterranean Co-Innovation Festival, Maratea 21-22-23 Settembre

banner_HEROESHEROES, meet in Maratea
Dal 21 al 23 settembre il primo Euro-Mediterranean Coinnovation Festival

Tre giorni dedicati a futuro e innovazione, immersi in una cornice da favola. Questo e molto altro è HEROES, meet in Maratea, dal 21 al 23 settembre nella suggestiva cittadina lucana.

La Perla del Tirreno si prepara ad accogliere oltre 300 innovatori dall’Italia e dal Mondo, per dar vita al primo Euro-Mediterranean Coinnovation Festival. Più di 130 gli ospiti già confermati, per un programma di oltre 60 iniziative dislocate in punti strategici dell’area urbana e delle zone limitrofe. Punto cardine dell’evento, l’Arena Centrale, allestita presso il Parco di Villa Tarantini in Piazza Europa.

Obiettivo dell’iniziativa, raccogliere i più ispirati eroi del nostro tempo, e fornire un’occasione di approfondimento, co-progettazione, formazione e networking. Leader d’impresa, business angels e investitori, intellettuali, creativi, policy makers e startup, insieme per fornire una risposta concreta alle principali sfide economiche e sociali del giorno d’oggi.

Importante opportunità di orientamento e incontro con il mondo del lavoro

HEROES è un Festival dedicato alle start up e all’innovazione che coinvolgerà i più ispirati Eroi del nostro tempo: leader mondiali d’impresa, business angels e investitori, intellettuali, creativi, policy makers e le migliori start up del bacino euromediterraneo, riuniti insieme per rispondere alle principali sfide sociali ed economiche dei nostri giorni..

Saranno tre giorni dedicati a futuro e innovazione, in cui ricercatori e start up, studenti e imprenditori si incontreranno e si potranno confrontare in un contesto informale e inconsueto, dando vita ad un melting pot di idee, visioni, creazioni, innovazioni, con un programma di oltre 60 iniziative già in calendario tra incontri tematici, laboratori, workshop, pitch competition, performance, e tanta musica.

L’Iniziativa è promossa dall’associazione A Mezzogiorno, in collaborazione con Scai Comunicazione srl, Osservatorio di Ricerca E20-Entrepreneurship education, Università della Basilicata, Università del Salento, CNR Imaa, Camera di Commercio di Potenza, APT Basilicata, Fondazione HomoExMachina e Atomica. Tra i patrocini, Regione Basilicata, Comune di Maratea, Prioritalia e Ministero dello sviluppo economico.
I principali partner sono Telecom, Invitalia, Bosch, BacktoWork del Gruppo Sol24ore, Sviluppo Basilicata, UNIMED, Accademia della Comunicazione, StartupExchange, Talent Garden Cosenza, IBAN, Blogger Italia, Pick1, Giffoni, DeRev, Interazioni Creative, Startup Super School e Sentieri Digitali.

Tra gli speaker, tra gli altri, Teresa Bellanova –  Viceministro Mise, Pierluigi Dal Pino –  responsabile relazioni istituzionali di Microsoft, Nicola Palmarini, Global Digital Creative IBM –  Gianni Pittella, Presidente Socialisti e democratici al Parlamento europeo, Roberto Viola della Commissione europea, Chiara Montanari, Capo Spedizione Antartide – Aurelio Maruggi, Vice President and GM HP – Mary Franzese, CEO Neuron GuardAngelo Corallo,Incubatore Euromed UniLecce –  Sarah Jane Pell, Artist, Scientist-Astronaut – Gillian Ferrabee,  Ashlin Burton, futurist & global strategist –  Michele Martino, CERN – Chris Noessel, Author & UX Designer – Nicola Greco, MIT – Paolo Anselmo, Presidente IBAN – Nicola Pirina, CEO Sardex  – Emil Abirascid,Giornalista, founder Startupbusiness.

Il Festival costituisce un’occasione importante di networking e di orientamento al lavoro, da cui gli studenti possono attingere per crescere, imparare, conoscere il mondo del lavoro e creare le basi per il loro futuro.

Per quegli studenti che hanno voglia di approfondire le tematiche legate ai Future Jobs e incontrare e conoscere mentor, imprenditori e innovatori per future collaborazioni, sono previste condizioni di partecipazione vantaggiose.

Per saperne di più è possibile consultare il programma on line e visitare il sito

http://www.goheroes.it/it/sei-uno-studente-universitario-o-un-ricercatore.html

oppure scrivere a : form@goheroes.it


In calendario incontri tematici, laboratori, workshop, pitch competition, performance e musica. Un racconto sull’innovazione dal carattere internazionale che, tra i tanti, coinvolgerà personalità quali Ashlin Burton, international business leader; Chiara Montanari, prima italiana a capo di una spedizione in Antartide; Gillian Ferrabee, protagonista del successo del Cirque Du Soleil con il suo Creative Lab; Neil Harbisson, primo uomo cyborg in grado di ascoltare i colori; Nicola Palmarini, uomo chiave dei laboratori IBM al MIT di Boston; Yannick Kwik, alla guida delle celebri FuckUp Nights,
Molte le iniziative speciali, indirizzate a favorire momenti di incontro tra  il mondo industriale, le istituzioni, l’università e i nuovi luoghi dell’innovazione.
Heroes Prize Competition, sfida tra eroi

Luce sulle startup più innovative e sostenibili grazie all’Heroes Prize Competition. 195 i progetti pervenuti dopo il lancio della call. Le migliori avranno la possibilità di presentare la propria idea a Maratea nel corso di sessioni di Pitch aperte a tutti, e rientrare così tra le prime 5. Queste ultime avranno il privilegio di essere ospitati da una famiglia marateota per un pranzo molto particolare, in cui convincere i componenti  della bontà della propria idea. La migliore, selezionata con il supporto di una giuria specializzata, si aggiudicherà il premio finale.

Coinnovation Lab, tavoli tematici di discussione

In linea con i grandi temi posti anche a livello europeo dall’Entrepreneurship 2020 Action Plan, l’evento ospiterà quattro tavoli di discussione su: energia e ambiente, agricoltura e alimentazione, educazione e innovazione, cultura e turismo. I Coinnovation Lab coinvolgeranno studenti, ricercatori e innovatori selezionati per interesse e formazione. Obiettivo dell’iniziativa, realizzare proposte concrete da realizzare in collaborazione con istituzioni europee, università, investitori e imprese. I laboratori saranno guidati da Paolo Di Cesare, co-founder Nativa; Alessandro Pirani, co-founder Future Food Insitute; Christian Rinaldi, co-founder iSud; Antonio Scuderi, fondatore e CEO Capitale Cultura.

Young Heroes, allenarsi per il futuro  

Combattere la disoccupazione giovanile in Italia attraverso l’orientamento scolastico e l’alternanza scuola e lavoro. Per fare in modo che le scelte professionali corrispondano alle proprie attitudini e alle richieste del mercato. E’ l’obiettivo del progetto Young Heroes, allenarsi per il futuro, promosso dal Gruppo Bosch in collaborazione con Randstad. Un’occasione preziosa per chi vuole testare direttamente sul campo le proprie capacità, e procedere a passo svelto verso il mondo del lavoro.

Fun & Entertainment

Non solo business a Maratea. HEROESfest è il programma parallelo di eventi culturali e musicali che animerà Maratea per i tre giorni dell’evento. Tra gli altri, il concerto di Francesco Taskayali, compositore e pianista, e quello dei JoyCut, band bolognese reduce da un tour mondiale. Poi, ancora, il reading – concerto Mythos ideato da Camillo Marcello Ciorciaro e dedicato all’epica di Omero. E per finire aperitivi, gite in barca e relax in spiaggia, con attività pensate e realizzate in collaborazione con Sharewood, prima piattaforma peer-to-peer in Europa specializzata sull’attrezzatura sportiva. 50 le bici elettriche disponibili a noleggio per gli ospiti della manifestazione.

L’Iniziativa è promossa dall’associazione A Mezzogiorno, in collaborazione con Scai Comunicazione srl, Osservatorio di Ricerca 20 – Entrepreneurship Education dell’Università di Roma Tre, Università della Basilicata, UNIMED – Unione delle Università del Mediterraneo, CNR Imaa, Prioritalia, Camera di Commercio di Potenza, Fondazione HomoExMachina, Atomica, TIM e Teamleader.