Progetto EEWS

Titolo completo: Earthquake Early Warning Systems

Durata: 24 mesi

Organismo di Ricerca:
Università di Roma “Tor Vergata”

Imprese: INNAAS, Via Panama, 52, 00198 Roma

Obiettivi del progetto:

La presente proposta fa riferimento all’ AdS “aerospazio”. L’idea progettuale nasce dall’evidenza che normalmente vi è un tempo molto limitato tra la rottura della nucleazione che determina un terremoto e lo sprigionamento dei suoi effetti devastanti sulla popolazione e sugli edifici.

Tali tempistiche rendono molto difficile mettere in atto sistemi di allerta efficaci per le istituzioni preposte alla salvaguardia del territorio e gli abitanti della zona geografica a rischio sismico. Gli ultimi due decenni sono stati caratterizzati da enormi progressi tecnologici per una più rapida, completa ed efficace rilevazione di segnali e misurazioni di parametric rilevanti per la previsione probabilistica di avvenimento di un sisma e delle sue conseguenze, attraverso lo sviluppo di sensori sempre più sofisticati, oltre che di sistemi satellitari in grado di effettuare monitoraggi ad ampio spettro sull’intera superficie terrestre e di reti di trasmissione dei dati sempre più performanti, ultima l’infrastruttura 5G.

Tali progressi tecnologici permettono di predisporre nel modo ottimale la gestione di un probabile evento di terremoto. Ciononostante, è necessaria la realizzazione di sistemi intelligenti e meccanismi di decisione e comunicazione rapidi (senza l’interazione umana) per realizzare un efficace strumento di early warning che generi messaggi di allerta alla popolazione ed indurre, soprattutto da parte delle autorità preposte, azioni atte a ridurre il rischio di danni alle persone e alle cose. Il progetto Earthquake Early Warning Systems (EEWS) che si vuole realizzare mette a fattor comune concetti, metodi e tecnologie della sismologia in Real-Time (RT) per raggiungere questo obiettivo.

La combinazione di tutti questi fattori permetterà di elaborare nuove teorie e pratiche sul processo di nucleazione dei terremoti creando così le basi per l’evoluzione di EEWS verso sistemi futuri.