TIROCINI: Amazon cerca ingegneri per sedi a Passo Corese (RM) e Vercelli

Qui di seguito le offerte di tirocinio che Amazon propone al Placement di Ateneo http://placement.uniroma2.it/?p=7844 e che qui per maggior comodità riproponiamo

DESCRIPTION https://www.amazon.jobs/fr/jobs/597730/finance-internship-2018-m-f

Amazon seeks a talented Finance Analyst Intern to join the recently launched within the Italian Operations Finance team. This is an exciting opportunity that blends an individual’s passion for e-commerce and finance, while supporting one of the fastest growing businesses at Amazon. This role will be a highly visible position supporting our Operations team and is meant to work with several internal customers both in Operation and Retail at all levels of the organization.

Your core activities will include:
· Improve and automate daily, weekly and monthly reporting
· Maintain and improve P&L planning model
· Dive deep into Operations and processes to identify existing and upcoming weaknesses, providing data to facilitate improvement and economic efficiency

BASIC QUALIFICATIONS

· BA/BS degree in finance, business, economics, engineering, or related quantitative field
· Proven analytical thinking, project management skills, attention to details and exceptional organizational skills
· Tenacity to develop ideas independently and thrive in a fast-paced start-up environment
· Proven capacity to work as a team and to prioritize workload
· Willing to act in the best interest of the customers
· Fluency in Italian and English
· Proven experience in Excel

PREFERRED QUALIFICATIONS

· Experience doing quantitative and/or financial analysis
· Advanced Excel skills (Macro, PowerPivot..) and SQL are a plus


DESCRIPTION https://www.amazon.jobs/fr/jobs/626068/robotics-engineer-intern

Amazon Advanced Technologies is seeking a talented and motivated Engineering student to join the Global Team. The candidate will have the opportunity work with senior engineering staff on existing and new modules and systems. The ideal candidate has strong mechatronic, mechanical and or robotics aptitude, enjoys problem solving and can potentially handle multiple parallel tasks.
Your responsibilities: · Work as part of an interdisciplinary team to design and analyze mechanisms, modules or systems · Lead prototype development and design reviews · Conduct testing · Define requirements for, specify and find components for prototype parts · Model and detail solutions in hand sketches and SolidWorks · Study installation layout on AutoCAD · Build models and prototypes · Support staff writing specifications and plans

BASIC QUALIFICATIONS

  • We want to hire the world’s brightest minds, and offer them an environment in which they can relentlessly improve the experience for our customers.
  • You are currently working towards a 2+ year’s university degree in Engineering, Mechatronics, Mechanical/Electrical or Electronics engineering, Robotics, Computer Engineering, Machine Learning, Computer Science or a related field.
  • Excellent written and verbal communication skills in English.
  • You must have the right to work in the country you are applying for.
  • Experience in the design and debugging of large scale software applications.
  • Proficiency in two or more programming languages such as Java, PHP, Python, C, MySQL, etc.

PREFERRED QUALIFICATIONS

Preferred Job Requirements:

  • Experience in controlling actuators using sensors with programmed embedded systems
  • Hands on experience with the ability to craft simple proof-of-concept models

Gli studenti di Ingegneria Informatica di “Tor Vergata” finalisti al Grand Challenge di ACM DEBS 2016

team_DEBS2016_low
Da sx a dx: Michele Porretta, Marco Piu, Valeria Cardellini, Matteo Nardelli, Giacomo Marciani

Sono giunti in finale e questa è già la loro vittoria: i tre studenti Giacomo Marciani, Marco Piu e Michele Porretta del primo anno della Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica dell’università di Roma “Tor Vergata”, affiancati da Matteo Nardelli, dottorando in Computer Science, Control and Geoinformation, e dalla prof.ssa Valeria Cardellini, docente del corso di Sistemi Distribuiti e Cloud Computing, hanno guadagnato lo speech finale del Grand Challenge della decima edizione di ACM DEBS 2016 (http://www.ics.uci.edu/~debs2016/call-grand-challenge.html).

Organizzata dall’Association for Computing Machinery (ACM), una delle principali associazioni internazionali con lo scopo di divulgare e favorire la scienza, la ricerca e l’educazione informatica, DEBS è la principale conferenza internazionale che riunisce ogni anno la comunità scientifica che studia i sistemi distribuiti basati su eventi. Negli ultimi anni tali sistemi stanno acquisendo un notevole interesse grazie all’avvento dei Big Data. All’interno della conferenza DEBS, gli organizzatori hanno istituito un “Grand Challenge”, a oggi alla sesta edizione, che invita i ricercatori di università e industrie a risolvere una problematica reale sfruttando le potenzialità dei sistemi distribuiti basati su eventi.

Quest’anno il Grand Challenge ha presentato una sfida che riguarda i social network: l’analisi in tempo reale di una rete sociale in continua evoluzione per determinare la classifica degli utenti e dei post che scatenano la maggior parte di attività sulla rete e identificare le più grandi comunità di utenti coinvolte nella discussione di uno stesso argomento. Questa sfida introduce diverse difficoltà, che spaziano dalla necessità di analizzare efficientemente circa 56 milioni di dati, alla necessità di assecondare le dinamiche delle reti sociali che evolvono nel tempo, fino alla necessità di fornire risposte in tempo reale.

I ragazzi hanno progettato e realizzato una soluzione del Grand Challenge utilizzando un prodotto open source (Apache Flink). I dati reali su cui il gruppo ha lavorato sono stati forniti in modo ‘anonimizzato’ dagli organizzatori del Challenge. “È stata la prima volta che gli studenti del primo anno della magistrale si sono confrontati con la scrittura di quel genere di applicazioni – ha tenuto a sottolineare la prof. Valeria Cardellini -– La soluzione, installata su una macchina virtuale, è stata sottoposta alla valutazione della commissione esaminatrice del Grand Challenge, che ha individuato le soluzioni migliori sulla base delle prestazioni, ossia del tempo necessario per elaborare i 56 milioni di eventi e fornire i risultati richiesti in tempo reale”.

La partecipazione al Grand Challenge di DEBS 2016 è stato proposto dalla prof.ssa Valeria Cardellini come progetto del corso di Sistemi distribuiti e Cloud Computing: “Tutto è cominciato nel dicembre 2015 – racconta la prof. Cardellini – quando ho proposto agli studenti una sfida importante e ‘reale’ per approfondire i temi trattati nel corso. A questo tipo di evento di solito non partecipano studenti, ma essenzialmente gli ‘addetti ai lavori’, ovvero ricercatori di università e aziende che realizzano sistemi distribuiti basati su eventi”.

I ragazzi in questo modo hanno già ottenuto la loro prima pubblicazione scientifica: la loro soluzione sarà pubblicata negli atti del convegno come articolo di quattro pagine. La loro prossima sfida sarà alla fine di giugno a Irvine, in California, quando presenteranno la loro soluzione durante la conferenza finale del progetto.

Nota bene: nell’a.a. 2016/2017 partirà l’indirizzo “Data Science Engineering” all’interno della Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e formerà, a detta della prof. Cardellini, “i futuri ingegneri informatici in grado di proporre soluzioni innovative, efficaci ed efficienti per conservare, analizzare, filtrare e combinare i Big Data, per estrarre da essi informazioni utili ad aumentare il livello di consapevolezza e la qualità delle decisioni prese”.