TECNOPOLO TIBURTINO: concorso di idee per simbolo indentificativo/landmark.

La Società per il Polo Tecnologico Industriale Romano S.p.A., denominata anche Tecnopolo S.p.A., indice un Concorso di idee per acquisire proposte ideative relative all’individuazione di un simbolo identificativo/landmark che caratterizzi il Tecnopolo Tiburtino.

Il Concorso di idee è finalizzato a raccogliere proposte ideative chiare e originali che, tenendo conto dell’arredo urbano del Tecnopolo Tiburtino, individuino un simbolo identificativo/landmark in grado di identificare, connotare e rendere maggiormente riconoscibile l’area del Tecnopolo Tiburtino, valorizzandone la sua caratterizzazione come luogo all’interno del quale sono localizzate e operano realtà imprenditoriali che svolgono attività tecnologiche innovative. Tale simbolo identificativo/landmark potrà essere tradotto in un elemento materiale collocabile nell’area del Tecnopolo Tiburtino.

Alla proposta ideativa vincitrice verrà assegnato un premio del valore di € 4.000,00. Saranno premiati anche il secondo e il terzo progetto inseriti nella graduatoria di merito.

Possono partecipare al Concorso tutti gli studenti maggiorenni regolarmente iscritti ai Corsi di Laurea Triennale, Magistrale e Magistrale a Ciclo Unico, offerti dalla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi “Roma Tre” e dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

È previsto un sopralluogo facoltativo organizzato dal Tecnopolo Tiburtino presso le sue strutture. La partecipazione al Concorso è gratuita. I partecipanti dovranno far pervenire la documentazione e gli elaborati entro e non oltre il 10 marzo 2021 alle ore 17.00.

Consulta il BANDO e gli allegati .

 

 

Marina Militare: bandito concorso per 17 ufficiali, tra cui ingegneri

La Marina Militare bandisce un concorso, per titoli ed esami, per la nomina di 17 (diciassette) Ufficiali in servizio permanente del ruolo normale dei Corpi della Marina Militare e del Corpo delle Capitanerie di Porto – 2021. 

Tra le figure richieste, laureati in Ingegneria informatica, Ingegneria civile, Ingegneria elettronica, Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria edile-architettura, Ingegneria per l’ambiente e il territorio.

 

 

Ingegneria edile-Architettura: pubblicata la graduatoria a.a. 2020/2021

Pubblicata la GRADUATORIA dei partecipanti alla prova concorsuale di ammissione al corso di laurea a ciclo unico di Ingegneria edile-Architettura a.a.2020/2021, svolta on line lo scorso 11 settembre. Contestualmente sono pubblicate le procedure per l’immatricolazione e lo scorrimento della graduatoria.


aggiornamento 29/09/2020
Pubblicata la SECONDA GRADUATORIA, in scorrimento. Immatricolazione entro il 6 ottobre 2020, con le stesse procedure sopra riportate.

 


aggiornamento 8/10/2020
Pubblicata la TERZA GRADUATORIA. Immatricolazione entro il 15 ottobre 2020, con le stesse procedure sopra riportate.

 

Ingegneria edile – Architettura: prova di funzionamento (accesso alla piattaforma) per lo svolgimento del TEST

AVVISO PER PARTECIPANTI AL TEST DEL CORSO MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA

La prova di funzionamento per lo svolgimento del test si terrà, contrariamente a quanto comunicato in precedenza, il giorno 9 settembre.
Il sistema per testare il funzionametno sarà attivo alle ore 15. Confronta la GUIDA per le prove di ammissione on line

Per il TEST DI AMMISSIONE, si ricorda che sarà in modalità on line e si svolgerà il giorno 11 settembre 2020 a partire dalle ore 11 (Confronta la GUIDA per le prove di ammissione on line ) le procedure di accredito cominceranno alle ore 9:30.

Per tutte le informazioni relative al corso di laurea in Ingegneria edile-Architettura consultare la pagina web dedicata e pubblicata sul sito di ateneo

 

Menzione a studenti di Ingegneria Tor Vergata per il 110mo anniversario della nascita di Felix Candela

Per il 110mo anniversario dalla nascita dell’architetto-ingegnere spagnolo Félix Candela, la Fundación Eduardo Torroja ha bandito un concorso di idee “Exhibition 2020 110th Anniversary of the Birth of Félix CandelaThe Structural Art of the Thin Concrete Shells”. Il bando è stato pubblicato a gennaio 202o con data di consegna il 15 aprile 2020.

In piena pandemia mondiale per il Covid gli studenti di 37 politecnici e facoltà di Ingegneria e Architettura di 10 paesi nel mondo hanno presentato 208 proposte: 75 dalla Spagna, 61 dalla Russia, 24 dal Mexico, 19 da Porto Rico, 15 dall’Argentina, 8 dall’Italia, 2 dalla Colombia, 2 dal Venezuela, 1 dal Perù e 1 dal Belgio.

Anche tre ragazzi di “Tor Vergata”, Alessia Bisconti e Gabriele Mattei che hanno lavorato in team, e Gabriele Miglietta, iscritti a Ingegneria edile-Architettura, hanno lavorato per questo concorso in pieno lockdown.

 

Hanno presentato elaborati grafici di studio dell’opera di Candela e concorso anche con i poster per la mostra digitale dell’anniversario della nascita, arrivando a conquistare la menzione nella sezione poster.

 

Gabriele Mattei e Alessia Bisconti hanno commentato così il loro lavoro e il riconoscimento: “Abbiamo saputo del concorso all’università grazie alla prof. Ilaria Giannetti, anche se comunque avevamo partecipato un paio di anni fa a un altro concorso bandito sempre dalla Fondazione Torroja. Pensiamo che organizzare concorsi di questo tipo sia importante dato che si dà la possibilità di ricordare e approfondire personaggi importanti del passato. Inoltre, sono occasioni per noi studenti per mettersi in gioco, sviluppare un’idea, un progetto, approfondire argomenti che ci interessano maggiormente e spingerci a utilizzare determinati software.

Tra le altre cose abbiamo colto questo concorso come un’occasione per svagarsi un po’ durante il periodo particolare del lockdown, infatti non è stata l’unica iniziativa di questo genere a cui abbiamo preso parte.

Per quando riguarda lo sviluppo degli elaborati quindi, ci siamo divisi il lavoro e siamo riusciti a portarlo avanti durante il lockdown tramite l’utilizzo della piattaforma zoom e il drive, organizzando i nostri impegni universitari con quelli del concorso. Zoom ci ha permesso di “azzerare” la distanza e lavorare sugli stessi file contemporaneamente, come se avessimo sotto il naso lo stesso foglio di carta.
Per quanto riguarda gli elaborati, all’università abbiamo seguito un corso di disegno parametrico che abbiamo sfruttato per il ridisegno dell’opera di Candela, mentre per il poster abbiamo deciso di evidenziare i 110 anni dalla nascita di Candela inserendo 110 immagini delle sue opere di cui l’ultima con il suo ritratto”.